La flotta della Royal Navy da 6 miliardi di sterline non naviga

Le navi da guerra che non possono navigare nei mari caldi, passano l’80% dell’anno in banchina
Larisa Brown, Daily Mail 16 giugno 2018

I sei cacciatorpediniere Tipo 45 della Gran Bretagna, descritti come spina dorsale della Royal Navy, hanno speso l’80% dello scorso anno in banchina. Le navi, che costano 1 miliardo di sterline l’una, necessitano di un refit di svariati milioni di sterline dopo essersi spente più volte nel Golfo Persico. Ma il lavoro non inizierà prima del 2020. Due delle navi da guerra, HMS Dauntless e HMS Defender, non navigarono affatto nel 2017, anno salutato da funzionari e ministri come “l’anno della Marina”. Tutte e sei le navi da guerra, entrate in servizio dal 2008, furono costruite con un apparato motore che si spegne nei mari caldi, lasciando i marinai bloccati per ore nel buio più totale. Ciò fa temere che queste navi cruciali, progettate per proteggere il resto della flotta da attacchi aerei o missilistici, fossero diventate “anatre ferme”. L’HMS Dragon rimase 309 giorni a Portsmouth lo scorso anno, seguita dall’HMS Daring per 232 giorni e HMS Diamond per 203. L’HMS Duncan trascorse la maggior parte del tempo in mare, ma fu in banchina per 197 giorni. Da gennaio a marzo di quest’anno, HMS Daring, HMS Dauntless e HMS Defender non hanno lasciato il porto.
Sorprendentemente, il produttore dei motori Rolls-Royce sostiene che il Ministero della Difesa non gli ha detto che le navi da 8000 tonnellate avrebbero trascorso lunghi periodi in acque calde, dato che non furono progettate per operare in mari caldi. Gli addetti ai lavori dicono che mancanza di manodopera, congedo natalizio ai marinai e manutenzione ordinaria furono fattori che trattennero le navi a Portsmouth. Lord West, ex-capo della Marina, dichiarò: “È un disonore che il lavoro su queste navi non sia svolto con urgenza. Abbiamo così poche fregate e cacciatorpediniere che avremmo dovuto spostare cielo e terra per portare a termine i lavori”. Fonti di Whitehall, che accusano per i ritardi i tagli ai contratti di manutenzione, affermano che il segretario alla Difesa Gavin Williamson aveva da allora ordinato schieramenti, e quattro navi sono attualmente in mare. Tuttavia a dicembre la Gran Bretagna non ebbe per la prima volta alcuna nave da guerra importante operativa nel mondo. L’assenza dei 19 fregate e cacciatorpediniere della Marina oltreoceano fu descritta come ‘imbarazzo strategico per il Paese’.
Ministri della Difesa e capi delle armi invocano ulteriori spese dopo anni di tagli e la revisione del budget è in corso. Il problema divenne di pubblico dominio nel 2016 quando emerse che due turbine Rolls-Royce di ogni nave rallentano in acque calde e i motori non riescono a generare energia sufficiente. Il sistema non lo riconosce e “spegne” i generatori della nave, causando il blocco elettrico totale. Il problema non si verifica nel Mare del Nord perché i motori generare più energia a temperature fredde. Il ministero della Difesa stanziava 160 milioni di sterline per correggere il problema installando generatori diesel aggiuntivi per migliorare i sistemi di alimentazione e propulsione. Ciò potrebbe comportare il taglio di un enorme buco sul fianco di ogni nave, ma i lavori non inizieranno prima del 2020, seguiti da prove in mare un anno dopo. Un portavoce del MoD dichiarava: “La Royal Navy ha una presenza globale con 25 navi e sottomarini attualmente in mare. Dal 2016, i nostri cacciatorpediniere Tipo 45 si sono dimostrati indispensabili nelle missioni globali per proteggere il trasporto commerciale nel Golfo, sostenere gli attacchi della coalizione anti-SIIL, impedire il contrabbando di armi in Libia e guidare la task force marittima della NATO in Mar Nero e Mediterraneo“.

Traduzione di Alessandro Lattanzio – Aurora

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: