Missile da crociera a propulsione nucleare!

Analisis Militares 2 marzo 2018

Terzo contributo di Putin alla conferenze del 1° marzo 2018. In questo caso si tratta di un missile da crociera a propulsione nucleare.La rivoluzione rappresentata dal missile a propulsione nucleare è ciò che tutti possiamo immaginare, raggiungere in teoria una gittata illimitata. Dico in teoria perché una cosa è che hai una riserva di energia illimitata e un’altra che l’equipaggiamento di un sistema come quello menzionato possa funzionare fin quando non andremo tutti in pensione. Il grafico riflette cosa la propulsione nucleare di un missile da crociera può significare.
Spiego nel caso qualcuno non abbia capito: In condizioni normali un missile lanciato dalla Russia contro gli Stati Uniti sarebbe diretto contro il loro territorio dal Polo Nord dato l’equilibrio tra benefici e distanze da percorrere. La distanza più breve tra due punti e l’intera rotta. Ciò consente ai difensori di prevedere da dove arrivino le minacce nemiche. L’entrata nella scena dei missili da crociera ha alterato ciò. La capacità dei missili da crociera ha permesso di non dirigersi direttamente sugli obiettivi, evitando le difese o volando seguendo il terreno per evitare il rilevamento, ecc. Ciò che Putin ha mostrato non è uno ma 27 passi oltre. Un’autentica rivoluzione ed elemento destabilizzante nell’equilibrio di forze. Secondo le informazioni commentate da Putin e poi analizzando ciò che la Russia ha creato e sembra addirittura aver già testato con successo, è un missile capace di rimanere in volo indefinitamente grazie a una riserva energetica propulsiva basata su un reattore nucleare in miniatura. Ciò non si traduce solo in un’autonomia illimitata ma anche in una significativa riduzione di peso poiché buona parte del peso totale del missile è rappresentata dal carburante per il motore. Col reattore questo sarebbe probabilmente ridotto. La riduzione di pesi e volumi può tradursi in una munizione più piccola o un volume uguale con più opzioni per il missile (EW, testata bellica, ecc.). Più autonomia, più gittata, possono essere tradotte in alcune cose, vale a dire:
– Profili di volo meno rilevabili, come volo a quota bassa o ultra bassa, rendendolo difficile da individuare alle difese nemiche.
– Voli indiretti, come suggerito dal video del Ministero della Difesa russo in cui il missile viene lanciato dall’Artico russo (Novaja Zemlja) e invece di puntare direttamente sugli Stati Uniti effettua manovre straordinarie sull’Atlantico, evitando le difese aeree ed ABM (blu scuro nella grafica) che potrebbero trovarsi lungo la rotta, circumnavigando le Americhe da Capo Horn per risalire il Pacifico fino alle isole hawaiane… per chi ama le statistiche, nella grafica il missile percorre circa 35000 km!
– Più potenza tradotta non solo nell’aumento della testata bellica, ma supporto elettronico od inganni, ecc.
– Pattugliamento operativo che potrebbe significare che questi missili potrebbero volare su un’area per un periodo indefinito fungendo da deterrente del nemico che non potrebbe attaccarli non avendo una posizione fissa (in alcuna base aerea russa). O aspettando un bersaglio.
– Indipendenza nell’attacco. Ciò che viene annunciato da questo missile può significare che i bombardieri strategici sono obsoleti perché lo stesso missile gode di tali vantaggi, non dovendosi adattare a una piattaforma missilistica per ridurre le distanze di lancio. Se si ha già o si disporrà di un missile che di per sé ha una gittata maggiore delle attuali combinazioni Tu-160+Kh-555 o Tu-160+Kh-101, a che servono i bombardieri strategici!

Detto questo, potete votare il nome del nuovo missile da crociera russo a propulsione nucleare nel seguente link: Mil.ru
I russi danno spettacolo e tirano dritti, come si suol dire.Traduzione di Alessandro Lattanzio – AuroraSito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: